Amore e rispetto per i cavalli

valore-amore-cavalli-mentalcoaching

Il mio ultimo valore da Coach

I nostri cavalli hanno la capacità di cambiare in meglio la vita delle persone… Ma quali sono le persone che hanno la capacità di cambiare in meglio la vita dei nostri cavalli?

Oggi ti voglio raccontare come la penso.

Vado a cavallo da quando avevo 9 anni. Bazzico all’interno del mondo equestre da circa 15 anni.

Quello che vedo, sento e percepisco quando mi guardo intorno e osservo altri appassionati che come me che praticano questo Sport, è che uno degli aspetti su cui si tende a lavorare maggiormente è quello tecnico.

Trovo sia sbagliato?
Assolutamente no. Una delle mie convinzioni più grandi è che la tecnica sia una dei pilastri fondamentali per raggiungere la propria eccellenza da cavaliere, e la adoro a tal punto da decidere di mettermi in gioco ogni volta che si tratta di imparare qualcosa di nuovo ed efficace per migliorare il mio assetto e la mia posizione in sella.
Quindi sono più che convinta che la tecnica sia importantissimo, ma che NON sia l’unico aspetto fondamentale su cui gli appassionati delle discipline equestri dovrebbero porre la loro attenzione.

Da un po’ di tempo a questa parte ho avuto modo di approfondire un’aspetto meno “concreto”, e proprio per questo motivo uno dei più meravigliosi del mondo che amiamo.
La capacità dei cavalieri di creare la “Connessione” giusta con il proprio cavallo.

La Connessione è quella cosa che si innesca quando si raggiunge un livello di complicità, comprensione e sinergia con il proprio cavallo che è come se fossi in grado di leggergli nella mente.
Ti è mai capitata questa sensazione?

Io l’ho provata. E, tornando alla domanda iniziale, credo sia proprio questo l’aspetto che differenzia un appassionato di cavalli come tanti, da una persona capace di migliorare la qualità della vita sportiva e non del proprio cavallo.

La Connessione a mio avviso è una delle più alte espressioni di Amore e Rispetto per i cavalli. E ho imparato sulla mia pelle che si ottiene imparando a focalizzare i propri pensieri soltanto su di te e il tuo cavallo, estraniando totalmente il resto del mondo.
Si ottiene gestendo le emozioni, uno dei canali comunicativi che fin da piccoli ci hanno insegnato essere fondamentale per ottimizzare la nostra equitazione.
Si ottiene facendo un lavoro su di noi e sulla nostra capacità di essere dei Leader. Perché è questo che siamo per loro. Dei Leader, delle Guide a cui affidarsi ogni volta che trascorriamo il nostro tempo con loro.

E personalmente penso che saprò di aver ottenuto la più alta espressione di Connessione, di Amore e Rispetto nei confronti di Milan, quando deciderà di venire da me di sua spontanea volontà nonostante io abbia una sella e un’imboccatura in mano.

Questo è il mio quarto e ultimo Valore da Coach.
Questo è il mio Primo Valore da Amante del Mondo dei Cavalli.

Passione

valore-passione-mentalcoach

Il mio terzo valore da Coach

Ricordo quando lo scorso marzo, durante la prima edizione di Una Volta Per Tutte, sono rimasta folgorata da un passaggio meraviglioso che Livio ha fatto mentre sul palco parlava dell’importanza di fare tutto ciò che facciamo con Passione.

Mentre ascoltavo attentamente le sue parole ho capito una cosa che per me si è rivelata essere fondamentale nel tempo, tanto da far diventare proprio la Passione uno dei valori più importanti nella mia Vita da Coach, da Amazzone e da Persona Qualunque.

Chi ha la Passione, quella vera, quella che ti arde dentro e ti fa sentire realmente Vivo. Quella che ti fa battere il Cuore per lo Sport, la Professione e, più in generale, per la Vita che fai. Ecco, chi ha quella Passione lì avrà sempre un motivo per rialzarsi dalle cadute.

Perché diciamocelo.. Quante volte ci capita di cadere? Vuoi perché è la vita che ci dà una spinta, vuoi perché la spinta a volte ce la diamo da soli.
Nella vita si cade. Punto. E quando succede l’unico modo che hai per rialzarti è guardarti dentro e riconoscere la motivoazione per cui sei arrivato fino a lì.

E per me, il motivo per rialzarmi è la Passione per il lavoro che faccio, lo sport che pratico, e la vita che mi sto costruendo.

Professionalità

valore-professionalità-mentalcoach

Il mio secondo valore da Coach

Quando chiedo ai cavalieri e ai loro genitori quali sono le caratteristiche del loro “istruttore ideale”, una delle risposte chi mi danno è Professionalità.
Ma cosa si intende quando si parla di saper “essere professionali”? Quando penso ad esempi di persone che nel mio modello del mondo ritengo professionali, le prime che mi vengono in mente sono tutti quei Mental Coach e Trainer di Ekis che ho avuto l’onore di avere come insegnanti durante il Master In Coaching.
Quando ero ancora una corsista e osservavo loro lavorare dal palco e tutto lo staff lavorare dietro le quinte, ho capito cosa mi sarei impegnata a garantire ai miei futuri clienti per trasmettere loro la stessa sensazione di “sono nelle mani giuste” che ho provato io tutte le volte che sono entrata nelle aule di quei corsi:


COMPETENZA
Ho desiderato essere addestrata dai migliori, perché solo così avrei potuto garantire le conoscenze e le competenze di qualità necessarie per aiutare le persone che si rivolgono a me.
Troverete la lista delle mie certificazioni nella sezione “Informazioni Generali” della mia pagina FB ufficiale.


CRESCITA
Personalmente sono totalmente d’accordo con chi afferma che “Nella vita o cresci, o muori.”Il mio percorso non finisce qui. Anzi, è appena cominciato. Voglio continuare ad apprendere sempre più strategie per allenare le persone a raggiungere la propria eccellenza.


PUNTUALITÀ
È mia convinzione che essere puntuali sia una forma di attenzione e rispetto dovuta a chi decide di affidarsi a me e alle mie competenze. Quando riporrete in me la vostra fiducia mi impegnerò al massimo per garantirvi la quantità e la qualità del tempo necessario per darvi le attenzioni che meritate.
Questo è il mio secondo Valore da Coach.
Questo è quello che voglio garantire con tutto il cuore alle persone che investono tempo, energie e denaro per lavorare insieme a me.


E a tutto questo ci aggiungo anche un bel sorriso… Che quello non guasta mai.

Empatia

valore-empatia-mentalcoach

Il mio primo valore da Coach

Hai presente il nervosismo che ti assale quando sei nel bel mezzo di un momento particolarmente impegnativo o sfidante e la prima cosa che ti dicono è la classica frase di circostanza “Ti capisco…” ?

Mi vengono in mente tutte quelle volte in cui tornavo ai box dopo l’ennesimo “E c’è l’eliminazione per il concorrente” incavolata come un pinguino, e qualche compagno di scuderia si presentava da me con un sorriso smagliante post premiazione dicendomi “Ti capisco sai? Ci sono passato anche io…”
Ed io, se pur riconoscendo tutto l’Amore e la Volontà di darmi una mano nella persona che mi stava davanti, la prima cosa che pensavo era: “Ma cosa vuoi capirmi tu? Non stai vivendo la mia vita e non puoi sapere quello che sto provando in questo momento. E soprattutto, sai quanto me ne frega ora che ci sei passato pure tu!?!?”

È mia grande convinzione che essere empatici non significhi necessariamente dover “capire” la situazione che sta passando un tuo amico, collega o, come nel mio caso, cliente. Significa fare del tuo meglio per comprenderla il più a fondo possibile.
È per questo che ho imparato a riservare quel “ti capisco” solo alle circostanze in cui io ho VERAMENTE vissuto una situazione estremamente simile se non identica a quella della persona con cui sto parlando.

Ti prometto una cosa: quando avrò il piacere di lavorare con Te, se mai ti ritroverai ad essere triste, avvilito o incavolato per quella cosa o quel fatto che ti sta capitando, ascolterò con attenzione le tue parole e farò del mio meglio per aiutarti a superarlo ed allenarti ad esprimere quello che realmente vali.
Perché sai che c’è?
La verità è che non posso sapere quanto ci stai male in questo momento.
La verità è che quando ti ascolterò la rabbia e la sofferenza le potrò soltanto vedere, sentire o percepire.
Posso solo dirti che quello che stai provando è normale. Che questo fa comprendere quanto caspita ci tieni ad andare lì dentro e dare il meglio di te.
Posso solo dirti che i più grandi campioni sono diventati tali attraversando e superando le più grande sfide. E che se fosse stato facile, questo sport sarebbe stato per chiunque…
E tu non vuoi essere chiunque, giusto?

P.S. Ebbene sì, i pinguini si incavolano.. e anche di brutto!
P.P.S. Ho scelto questa foto perché quando ne sarai uscito ci guarderemo negli occhi e ci faremo una grande risata.